Associazione di Storia Contemporanea

Home » News » Come cambiano le italiane? 1946-2016 settant’anni dal voto delle donne

Come cambiano le italiane? 1946-2016 settant’anni dal voto delle donne

8 marzo 2016 ore 17.30, Sala della Concordia, Palazzo del Comune, via San Francesco, Fano

Quest’anno nella Giornata internazionale della donna si celebra anche una tappa fondante nella storia dell’emancipazione femminile, i settant’anni dal voto delle italiane.

Intatti il 10 marzo 1946 le italiane diventano cittadine e votano per la prima volta nelle elezioni amministrative in 436 comuni. Poi, il 2 giugno 1946 partecipano alle prime elezioni politiche dopo la fine del regime fascista e al referendum istituzionale monarchia-repubblica.

Questo importante anniversario è l’occasione per ripercorrere le tappe dell’emancipazione femminile nel novecento. Le donne hanno partecipato al pari degli uomini alla costruzione del Regno d’Italia prima e delle Repubblica italiana poi, ma difficilmente vengono ricordate, prova ne è la loro dimenticanza nella toponomastica dei nostri comuni. Rare sono le vie e le piazze dedicate a donne.

L’Assessorato alle Politiche di Pari Opportunità del Comune di Fano, in collaborazione con l’Istituto d’Istruzione Superiore Polo 3 di Fano e l’Associazione di Storia Contemporanea danno vita a un progetto che coinvolge cittadine e cittadini di ogni età in due momenti, un primo appuntamento previsto per l’8 marzo aperto a tutti e, in aprile, laboratori con le studentesse e gli studenti delle V classi delle scuole superiori di secondo grado e le persone che animano i centri per la terza età di Fano.

received_10208653843414128

L’8 marzo alle ore 17.30 alla Sala della Concordia, Palazzo del Comune, giornata internazionale della donna: Come cambiano le italiane? 1946-2016 settant’anni dal voto delle donne.

Marina Bargnesi, assessora alle Politiche di pari opportunità del Comune di Fano e Anna Gennari, dirigente scolastica dell’Istituto d’Istruzione Superiore Polo 3 di Fano aprono la tavola rotonda che vede la partecipazione delle storiche Lidia Pupilli (Università di Macerata), Ilaria Biagioli (Università di Modena e Reggio Emilia), curatrice e coautrice di Dodici passi nella storia. Le tappe dell’emancipazione femminile, curato da Lidia Pupilli e Marco Severini (Marsilio 2016). Modera Giovanna Errede, mediatrice didattico-culturale  (Fondazione Romolo Murri di Urbno).

Aperto a tutte le cittadine e i cittadini l’incontro è valido per la formazione del personale scolastico.

In aprile il progetto prosegue con un incontro dedicato alle studentesse e agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado del comune di Fano.

Storiche e storici incontrano le classi V che aderiscono alla proposta e le persone che animano i centri per la terza età del comune di Fano, in un percorso fra storia e memoria legato al filo rosso della partecipazione delle donne alla vita pubblica e al cambiamento di mentalità e costumi che si è imposto nel secondo dopoguerra del novecento. Storia e memoria generazionale vengono messe a confronto con gli strumenti del mestiere dello storico.

Organizzazione

Assessorato alle Politiche di Pari Opportunità, Comune di Fano

Istituto d’Istruzione Superiore Polo 3 di Fano

Associazione di Storia Contemporanea

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo sito e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

marzo: 2016
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: